Dalla Caritas l’augurio di rapporti veri

La bontà di Natale non è generica!
Dalla Caritas l’augurio di rapporti veri

Non è generica la bontà di Natale. Essa nasce dalla “grazia di Dio apportatrice di bontà”, dal dono gratuito:  messaggio inclusivo, messaggio comprensibile a credenti e non credenti, ma anche messaggio non generico, non riducibile a buoni sentimenti momentanei. Da qui l’augurio di rapporti veri: nelle famiglie, nelle politica, nel mondo stesso della solidarietà. Nelle famiglie l’augurio di rapporti veri si concretizza con la capacità di fermarsi, di avere più tempo per il dialogo tra genitori e figli, di ricordarsi di un parente solo, di una persona con cui è opportuno riconciliarsi, di uno spazio che si può dare all’accoglienza e alla visita. Nella città, in un tempo ancora difficile in cui si stanno affrontando problemi gravi come il risanamento finanziario e l’efficienza della macchina comunale, l’augurio di rapporti veri coinvolge coscienza e discernimento di parti politiche e cittadini: c’è da stare attenti al bene comune, incompatibile con ogni forma di privilegio, di disimpegno nel proprio compito professionale, di illegalità, di sterile polemica o, all’opposto, di difesa ambigua di posizioni che non nascono da motivazioni limpide. Mai come in questo momento a Modica vale quanto affermato da don Milani sulla politica come “capacità di uscire insieme dai problemi”, che impegna “chi ama a non essere qualunquista” e ad avere a cuore le sorti di tutti, e dei poveri in particolare.…

Letto 22967 volte

Chi può la compri – L’acqua è l’oro del futuro

Pubblichiamo un articolo pubblicato su “Dialogo”.

Un contributo al dibattito che si è sviluppato in città, ma non solo, attorno al tema della privatizzazione dell’acqua.

Chi può la compri

L’acqua è l’oro del futuro

Logo_Campagna__Salva_l_Acqua_Richiamare alla mente le condizioni sociali in cui la maggioranza della popolazione versava un po’ di tempo fa, sembra essere un esercizio fatto da spettri … persone, queste, che non vogliono rendersi conto che il tempo è trascorso anche per loro. Questi relitti umani vivono di passato, di ombre, di fantasmi; hanno paura di affrontare il presente (si figuri il futuro!). Evocare il passato è qualcosa di più del ricordare:  intimamente si vorrebbe ri-essere, ri-vivere. Si vorrebbe, cioè, ritornare indietro nel tempo come per ri-appropriarsi di ciò che si era. Inetti che non si decidono, una volta per tutte, di mettere saldamente il piede d’appoggio nel presente che vivono e lasciare definitivamente il passato come oggetto di studio degli storici che (anche loro) si ostinano a cercare nel passato chissà che cosa.

Giorgetti parla in generale, ma è assai evidente che le cose dette sono riferite al sottoscritto. Non capisco cosa c’è di tanto strano quando si vuole riportare i fatti presenti a ciò che succedeva tanto tempo fa. La devo raccontare tutta.…

Letto 30241 volte

I soldi del Ponte per la sicurezza dei territori!

Martedì 1 dicembre ore 18:00 Manifestazione a Messina.
Concentramento via circuito Torre Faro di fronte Camping dello Stretto.

locandina-1-dicembre

La ReteNoPonte da anni si oppone, in tutte le sedi e con i più vari mezzi (documentazione scientifica, dibattiti, campeggi, volantinaggi, manifestazioni sempre più partecipate) alla progettazione e realizzazione del cosiddetto manufatto stabile sullo stretto, per l’ingentissimo spreco di risorse che ha già inutilmente sperperato e ancor più sperpererà, per la devastazione ambientale e il dissesto idrogeologico che provocherà, per la sua inutilità sostanziale in un contesto trasportistico da quarto mondo .…

Letto 17197 volte

Sorrisi fuorilegge e fuoriluogo


Ancora una volta, così come è sempre accaduto nelle precedenti tornate elettorali, tornano ad invadere ogni angolo e muro delle nostra provincia i manifesti dei candidati.
Non fanno eccezione, infatti, le attuali elezioni europee, e si registrano la consueta illegalità e l’assoluta mancanza del rispetto delle regole.

Ricordiamo quali sono queste regole.

I manifesti elettorali possono essere affissi anche prima dell’inizio del periodo ufficiale di campagna elettorale ma, come per tutte le affissioni, bisogna rivolgersi agli uffici affissioni dei comuni e pagare le dovute tasse. Sarà poi l’ufficio affissioni a timbrare i manifesti e provvedere ad affiggerli. Insomma se non c’è il timbro sono illegali.

Letto 39801 volte

RG: Inaugurato museo “Gli italiani in Africa”

Oggi, 26 marzo, è stato inaugurato il museo “Gli italiani in Africa”, presso una sede ubicata al piano terra del palazzo municipale.
Il materiale esposto è tutto o quasi di provenienza militare italiana: una vera apologia del colonialismo e del fascismo, come si può notare anche dai materiali grafici esposti (giornali, mappe, cartoline, proclami) e dalle foto affisse.
E’ sorprendente che una simile iniziativa, cui non sono mancati i contributi di parte pubblica (quindi dei cittadini) possa veder luce in uno spazio comunale, in maniera così acritica e antistorica.…

Letto 16372 volte

La grave situazione finanziaria al Comune di Modica: tempo di verità e di responsabilità

Un articolo di Maurilio Assenza pubblicato sul numero di marzo del periodico Dialogo
Tutti ormai abbiamo preso atto della grave situazione finanziaria al Comune di Modica.
Non è un dato da poco, è un primo elemento di verità rispetto al passato.
Sappiamo che ogni anno, a fronte di 37 milioni di euro di entrate, ci sono più di 50 milioni di euro di uscite, buona parte delle quali sono assorbite da spese per il personale, negli anni cresciuto a dismisura.
A questo si aggiunge il debito pregresso per il quale è prevista la copertura con la vendita del patrimonio immobiliare, ma ci sono altri 20 milioni di debiti fuori bilancio che, se riconosciuti tutti immediatamente, metterebbero il Comune ipso iure in dissesto, con le gravi conseguenze che ne deriverebbero in termini di tassazione e mobilità dei lavoratori. …

Letto 23905 volte