Riequilibri di bilancio – Osservazioni del consigliere Nino Cerruto

Pubblichiamo di seguito alcuni “pezzi” – osservazioni tratte dall’ultimo consiglio comunale.

antonellostanzasindaco1) L’11/9/2007 il consiglio comunale approva a maggioranza il conto consuntivo 2006 portato dalla giunta Torchi, dove risulta un disavanzo di amministrazione di – 687.332,52 € (sarebbe il debito del comune);

2) Dopo un anno l’attuale consiglio approva il consuntivo 2007, in parte redatto dal commissario che ha gestito il comune fino alle elezioni del maggio 2008, dove risulta un disavanzo di gestione di 5.749.609 € ed un debito complessivo di circa 22.000.000 €.

3) La corte dei Conti chiede ragione di ciò (attualmente la magistratura contabile chiede un giorno si ed un giorno pure chiarimenti sulla gestione finanziaria del comune, perchè Modica, a differenza di altri comuni che sono anche in grave crisi, ha di fatto riconosciuto di essere strutturalmente deficitario);

4) L’amministrazione ha spiegato che sono state cancellate entrate false (fitto del palazzo di giustizia), ridotte entrate gonfiate ed aumentate spese sottostimate (ad es. per proventi edilizi nel 2007 prevedono quasi 7 milioni di entrate e ne entrano 2.001.000, mentre per il 2009 ne sono state previste 3.400.000 quasi tutti entrati; sul fronte delle uscite nel 2007 si scriveva per l’Enel 1.500.000 in uscita e in realtà ne occorrevano il doppio, riconosciuti da questa amministrazione come debiti fuori bilancio, spesa reale di 3.000.000 che è stata prevista nel 2009;

5) SWAP: con questo termine s’intende l’operazione scellerata compiuta dalla giunta Torchi di trasformare i mutui a tasso fisso in tasso variabile e che ci costano centinaia di migliaia di euro l’anno (solo per il 2009 occorrono 200.000 €);…

Letto 36886 volte

Consiglio comunale del 19-02. “Dissesto” e “Antenne”

Nella seduta di ieri 19 è stato approvato il regolamento per la antenne-sulla-collina-di-monserratominimizzazione dell’esposizione della popolazione ai campi elettromagnetici. Si tratta di un atto importantissimo che concilia da un lato la copertura del territorio relativamente alla rete di tel. cellulare e dall’altro la tutella della salute pubblica.  Il regolamento prevede tra l’altro la costituzione del Gruppo Tecnico di Valutazione (GTV), di cui dovranno far parte rappresentanti delle ass. ambientaliste e dei comitati cittadini ufficilamente cosituiti.  Sarà a questo punto importante la cosituzione di questi comitati e l’istituzione del GTV in modo da porre in essere tutti gli adempimenti previsti dal regolamento al fine di avviare anche una sanatoria dell’esistente.

Antonello Buscema
Antonello Buscema

Il Sindaco ha poi magistralmente illustrato la situazione finanziaria e le proposte che, se condivise dalle forze politiche, sociali e sindacali, potranno avviare la dura fase di risanamento. Ha chiesto rispetto per le proposte perchè dietro vi è la sofferenza di tante persone illuse ed ingannate con la promessa di un posto di lavoro definitivo senza nemmeno la possibilità di poterli pagare. Proprio per rispetto a queste persone non può esserci spazio per meschini calcoli politici o per affermazioni, fatte in malafede da chi questo disastro ha causato, che l’amministrazione sta solo facendo terrorismo diffondendo dati falsi. Dopo che per 6 ANNI LA MENZOGNA  E L’ARROGANZA SONO STATE LE PROTAGONISTE A PALAZZO DI CITTA’ PER LA CARRIERA POLITICA DI “QUALCUNO” CHE VIVEVA SOLO DI QUESTO, ora ci vengono a dire che Antonello sta mentendo e che la città in questi 9 mesi è stata duramente colpita. CHE FACCIA TOSTA.

Letto 37437 volte

Modica, resoconto consiglio comunale 11 dicembre 2008

Nino Cerruto
Nino Cerruto

Nella seduta del consiglio comunale di giovedì 11 dicembre, tenutasi a palazzo della cultura a causa dell’occupazione dell’aula consiliare da parte dei dipendenti comunali, il Sindaco ha informato il consiglio in merito agli ultimi avvenimenti riguardanti i trasferimenti statali e regionali.
Giova ricordare che questa Amministrazione ha erogato, su cinque mesi di attività, 5 mensilità.

I ritardi sono dovuti alle due mensilità arretrate che ha trovato al momento del suo insediamento.

Nel mese scorso Antonello aveva concordato con i rappresentanti sindacali, sulla base delle previsioni dell entrate, un piano di pagamento delle spettanze per i dipendenti ed i lavoratori dell’indotto. …

Letto 20025 volte

Modica: i soldi dei modicani buttati al vento?

Nino Cerruto
Nino Cerruto

Nella seduta del consiglio comunale di venerdì 21/11/2008 il consigliere del PDL, Giovanni Migliore, ha presentato una interrogazione in merito al piano di utilizzo delle aree demaniali marittime, lamentando il fatto che la precedente amministrazione, con determina sindacale n. 2612 del 3/10/2006 del sindaco Torchi, affidava l’incarico della redazione del suddetto piano a due liberi professionisti per un costo di 30.000 €, mentre il comune di Trapani, che di spiagge ne ha un pò di più di Modica, ha speso per tale piano 6.000 €.
Ogni commento è superfluo.
Nino Cerruto

Letto 23544 volte

Modica: conto consuntivo 2007 approvato dal consiglio comunale del 19 settembre 2008

Nino Cerruto
Nino Cerruto

Nella seduta del Consiglio Comiunale di venerdì 19 u.s. è stato approvato il Conto Consuntivo 2007.

Tale bilancio è stato predisposto dal Commissario Straordinario il 20/6/08 ed ha certificato un disanvanzo di amministrazione di € 13.904.898,67.

Questo atto sancisce il fallimento della politica finanziaria della precedente amministrazione, basata sulla “finanza creativa”, sui bilanci falsi, su atti occultati.

Basta citare che l’11/9/2007, in occasione dell’approvazione del bilancio consuntivo 2006, veniva riportato un disavanzo di amministrazione di € 687.332,52 ed oggi invece arriviamo a quasi € 21.000.000.

Infatti ai quasi 14.000.000 accertati dal Commissario bisogna aggiungere i 6.000.000 relativi alla scandalosa vicenda dei fitti del tribunale e ad oltre 1.000.000 di maggiori anticipazioni della SERIT per la riscossione dell’ICI.

Giova ricordare che il disavanzo di amministrazione è il risultato delle differenza tra i residui attivi e passivi e l’operazione di verità compiuta dal Commissario e da questa Amministrazione è stata quella di cancellare quei residui attivi che non verranno, per diversi motivi, mai riscossi, riducendo così la capacità di spesa dell’Ente ed obbligando il Comune ad accantonare delle somme, da scrivere in bilancio, per azzerare il disavanzo, il quale costituisce solo un aspetto dei debiti del Comune che ad oggi, sulla base di dati non ancora definitivi, ammontano ad oltre € 53.000.000.

Gli interventi finali del Sindaco e dell’Assessore Sammito, apprezzati anche dall’opposizione, hanno sottolineato che per uscire da questa grave situazione occorre anzitutto una diffusa responsabilità dell’Amministrazione in senso largo (amministratori, consiglieri, funzionari, organi di controllo).

Occorrono poi dirigenti che sappiano distinguersi per competenza, autonomia ed autorevolezza. Occorrono infine organi di controllo, quali i revisori dei conti, che costano ai cittadini 30.000 € l’anno, che rispondano solo a criteri deontologici e non alle aspettative del potere politico che li ha nominati.

Sicuramente in questi anni è venuto meno il dovuto rigore nella formulazione dei pareri favorevoli ai precedenti bilanci; un parere negativo avrebe bloccato quelle scelte finanaziarie che hanno ridotto il Comune in questo stato.

Il bilancio ha riscontrato il voto favorevole dei consiglieri della maggioranza e l’astensione dell’opposizione.
Sono stati poi approvati altri 2 punti riguardanti la modifica allo Statuto delle 2 società partecipate dal comune: la Multiservizi e la Reteservizi.

Le modifiche sono relative all’inserimento della figura dell’amminstratore unico in alternativa al consiglio di amministrazione, laciando all’amministrazione l’opzione di scegliere per l’una o l’altra forma di gestione.
L’attuale Giunta opterà per l’amministratore unico; ciò comporterà un risparmio di circa € 12.000 (3.000 a consigliere), con la prospettiva della fusione delle 2 società in modo che il risparmio diventi più tangibile.

Chiaramente, così come richiesto, occorre tutta una riflessione su queste società visto che sino ad oggi si sono rivelate uno strumento per ottenere il consenso elettorale, a causa delle assunzioni spropositate, a cui non hanno fatto seguito servizi efficienti (per gli alti costi) ed efficaci (notevoli ritardi negli interventi).

Il Consiglio dovrebbe essere riconvocato giovedì p.v. per espletare l’attività ispettiva (interrogazioni) e per discutere sulle notifiche delle bollette dell’acqua in questi giorni recapitati agli utenti.

Nino Cerruto

Letto 18223 volte

Mozione sui fitti del tribunale

In relazione alla notizia pubblicata sul sito di Radio RTM http://www.radiortm.it/Notizia.asp?id=10408

Riguardo al punto sui fitti del tribunale vorrei precisare che il consigliere d’Antona presentò la mozione ben più di “qualche settimana fa”.
Il punto era all’ordine del giorno ormai dall’autunno scorso ma la maggioranza ha sempre fatto di tutto per non trattarlo.
Nella seduta del 27 dicembre proprio su questo punto si verificò qualcosa di vergognoso:…

Letto 19002 volte

Nino Cerruto: resoconto consiglio comunale

Nella seduta del cc del 30/1/08 è stata svolta l’attività ispettiva, consistente nella trattazione delle interrogazioni da parte dei consiglieri. Delle 9 interrogazioni da me presentate ne ho potuto esporre, per regolamento, 2:

1) la destinazione del terreno, attualmente gestito dall’ESA, attiguo alla chiesa di Marina di Modica, al fine di potervi realizzare una zona di servizi per la collettività: parcheggio, giardino, ecc. Mi ha risposto l’ass. Scucces il quale ha riferito di aver già contattato i vertici dell’ESA per esplorare la possibilità di acquisire l’area per realizzare, in parte, quanto già previsto in un progetto giacente presso l’UTC dal 1988 (parcheggi, bambinopoli, campetti, giardini, ..)

Letto 18184 volte