Dal 15 12 2009 è possibile richiedere il bonus gas

Bonus gas, un aiuto per i consumatori

Presentazione

Dal 15 dicembre 2009 è possibile richiedere il bonus gas, un’agevolazione per le famiglie bisognose o numerose introdotta dal Ministero dello Sviluppo economico e resa operativo dall’Autorità per l’energia, con la collaborazione dei Comuni.

Il bonus potrà essere richiesto presentando domanda al proprio Comune di residenza; per le domande presentate entro il 30 aprile 2010 ha valore retroattivo al 1° gennaio 2009. Dopo il 30 aprile si potrà comunque richiedere il beneficio per i dodici mesi successivi, ma non si avrà diritto al bonus retroattvo.

A chi è riservato

Il Bonus, che consente un risparmio del 15% circa sulla spesa media annua presunta per la fornitura di gas naturale, può essere richiesto da tutti i clienti domestici che utilizzano gas metano distribuito a rete (non per il gas in bombola o per il GPL), con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale, se in presenza dell’ISEE (l’Indicatore di Situazione Economica Equivalente):

  • non superiore a 7.500 euro (fino a 3 figli a carico)
  • non superiore a 20.000 euro per le famiglie numerose (con più di 3 figli a carico). …

Letto 20907 volte

Bonus Sociale

Anche per quest’anno è possibile presentare le istanze per aver diritto al Bonus Sociale, al fine di sostenere le famiglie in condizioni di disagio economico, garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per l’energia elettrica.

Il bonus sociale è uno sconto, oscillante 60 ed i 150 € l’anno, applicato alle bollette dell’energia elettrica, per 12 mesi; al termine di tale periodo il cittadino, per ottenere un nuovo bonus, dovrà rinnovare la richiesta di ammissione. In caso di gravi malattie che richiedano l’utilizzo di apparecchiature  elettromedicali, lo sconto verrà applicato senza interruzioni fino a quando sussiste la necessità di tali apparecchiature.

Possono accedere al bonus tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura elettrica, per la sola abitazione di residenza, con potenza impegnata fino a 3 kW per un numero di familiari con la stessa residenza fino a 4, o fino a 4,5 Kw, per un numero di familiari con la stessa residenza superiore a 4, e:

* appartenenti ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 7500 euro;
* appartenenti ad un nucleo familiare con più di 3 figli a carico e ISEE non superiore a 20.000 euro
* presso i quali viva un malato grave che debba usare macchine elettromedicali per il mantenimento in vita. in questo caso senza limitazioni di residenza o potenza impegnata.
* http://www.autorita.energia.it/it/bonus_sociale.htm

Le domande si possono presentare presso l’Ufficio dei Servizi Sociali o presso i Patronati.

Letto 17633 volte

Bonus Sociale. Interrogazione urgente.

Al Presidente del Consiglio Comunale
Al Sindaco
All’Assessore ai Servizi Sociali
Comune di Modica
E p.c. Agli organi di informazione

Oggetto: Bonus Sociale. Interrogazione urgente.

In data 28/12/2007 il Governo Prodi, con un Decreto Interministeriale, ha introdotto il cosiddetto “bonus sociale”, al fine di sostenere le famiglie in condizioni di disagio economico, garantendo loro un risparmio sulla spesa annua per l’energia elettrica.

Nino Cerruto
Nino Cerruto

Il bonus sociale è uno sconto, oscillante 60 ed i 150 € l’anno, applicato alle bollette dell’energia elettrica, per 12 mesi; al termine di tale periodo il cittadino, per ottenere un nuovo bonus, dovrà rinnovare la richiesta di ammissione. In caso di gravi malattie che richiedano l’utilizzo di apparecchiature  elettromedicali, lo sconto verrà applicato senza interruzioni fino a quando sussiste la necessità di tali apparecchiature.

Il sistema è già operativo dal mese di gennaio 2009, ma il godimento del “bonus” può essere retroattivo per tutto il 2008, se le richieste vengono presentate entro il 31 MARZO 2009.…

Letto 11252 volte