Cuffaro si è dimesso. Dichiarazioni di Rita Borsellino

http://www.ritaborsellino.it/

Dimissioni Cuffaro. Dichiarazione di Rita Borsellino.

Palermo 26 gennaio 2008. “La decisione del governatore Cuffaro è un atto dovuto nei confronti della Sicilia e i siciliani. Adesso si apre una fase decisiva per l’isola e il suo futuro in cui ognuno deve fare la propria parte”. Rita Borsellino commenta così la decisione del presidente della Regione.

“La Sicilia ha avuto progressivamente in questi anni una caduta verticale in tutto: dal punto di vista sociale, economico, di qualità della vita e visibilità nazionale e internazionale. Una crisi così profonda da indurre pezzi della società e settori importanti come quelli del mondo imprenditoriale a innescare un cambio di rotta radicale.

La politica deve fare lo stesso raccogliendo i segnali che partono dalla società e riformandosi dall’interno.

Il prossimo governo regionale può e deve essere il governo dello svolta, quello capace di raccogliere i segnali positivi che arrivano dalla società e che chiedono uno sviluppo etico e legale, una politica lontana da clientele e favori, pari opportunità per tutti.

La fase che si apre sull’isola è fondamentale. Esistono le condizioni per determinare il cambiamento. Ognuno in questo momento deve fare la propria parte senza tirarsi indietro”.

Letto 8965 volte

Rita Borsellino su Condanna di Cuffaro.

Condanna Cuffaro. Dichiarazione di Rita Borsellino

Palermo 18 gennaio 2008. “Sentire le dichiarazioni di Cuffaro dopo una sentenza di condanna a 5 anni e l’interdizione dai pubblici uffici personalmente mi fa accapponare la pelle”. Lo ha detto Rita Borsellino nel corso del dibattito organizzato a Monreale nell’ambito del Viaggio in Sicilia. “Il giudizio politico sul governo Cuffaro resta quello di sempre. Da tempo come opposizione denunciamo il fallimento di questa maggioranza. Adesso questa sentenza aggrava ancora di più la situazione perché al giudizio politico si unisce anche quello etico”. Secondo Borsellino “chi è chiamato a governare deve dar conto anche della sua integrità morale. Mi chiedo: come si fa a rappresentare la Sicilia con una maschera di questo tipo? Con una condanna di questo tipo? Cuffaro dice sempre di amare la Sicilia. Allora avrebbe dovuto compiere un gesto d’amore e rassegnare le dimissioni, non costringere i siciliani ad essere identificata con un politico condannato e interdetto dai pubblici uffici”.

http://www.ritaborsellino.it/

Letto 5350 volte

Rita Borsellino: inceneritori progettati da Cuffaro, sovradimensionati e pericolosi per le generazioni future

GialloRifiuti. Rita Borsellino: “Termovalorizzatori progettati da
Cuffaro, sovradimensionati e pericolosi per le generazioni future”.

Palermo, 11 dicembre 2007. “Così come sono stati progettati e con una
raccolta differenziata ferma al 6 per cento i termovalorizzatori
rappresentano una pericolosa cambiale in bianco per le prossime
generazioni”.

Letto 6982 volte