Centro storico si sgretola. Interrogazione

Il sottoscritto D’Antona Vito, Consigliere Comunale di Sinistra, Ecologia e Libertà,

–          Tenuto presente che negli ultimi tempi, sempre più frequentemente, il centro storico di Modica è stato interessato dallo sgretolamento e dalla conseguente caduta in strada di manufatti in pietra, sia da edifici privati, che da edifici pubblici, come il Palazzo degli Studi o da edifici religiosi, come la chiesa di Santa Maria di Betlemme e una statua della chiesa di San Pietro;

–          Visto che lunedì scorso un pezzo di cornicione di un palazzo in Corso Umberto si è staccato e solo per un caso il crollo dello stesso non ha causato danni ai passanti;

–          Rilevato che ritorna sempre più d’attualità il tema della necessità di finanziamenti straordinari per consentire sia ai privati proprietari di edifici nel centro storico che agli enti pubblici e religiosi, di mantenere una costante manutenzione del patrimonio immobiliare;

–          Rilevato che in diverse occasioni da più parti, e in primo luogo, dai cittadini e dalle istituzioni politiche ed amministrative di Modica e di Scicli, è stata espressa la necessità di una attenzione verso i centri storici di quelle città dotate di un ingente, significativo e storico patrimonio immobiliare;…

Letto 16883 volte

Modica: STOP al tavolino selvaggio! – In vigore le linee guida per la fruizione e la tutela del centro storico

sedie Da ieri, 17 agosto 2009, sono in vigore le linee guida per la fruizione e la tutela del centro storico, in attesa della redazione del piano particolareggiato che dovrà, poi, contenere le indicazioni per interventi di edilizia nelle zone vincolate dalla Soprintendenza ai BB. CC. AA. di Ragusa.
Il documento approvato dal Consiglio Comunale nella seduta del 22 luglio…

Letto 13508 volte

Vito D’Antona: Mobilità alternativa. Interrogazione

Il consigliere di SD Vito D’Antona presenta una interrogazione inmerito alla posizione del Comune di Modica rispetto ai finanziamenti previsti in finanziaria atti a sviluppare una mobilità alternativa nei centri storici di città di particolare rilievo urbanistico e culturale riconosciuti dall’Unesco, come patrimonio dell’umanità. Segue testo integrale dell’interrogazione.…

Letto 5956 volte