ATTENTI AL MUOS!

Testi tratti da “Il NO del Politecnico di Torino al MUOStro di Niscemi” e “Il Ministero teme che la base Usa di Niscemi inquini” di Antonio Mazzeo

 

 

 

Il NO del Politecnico di Torino al MUOStro di Niscemi, di Antonio Mazzeo
La stazione di telecomunicazioni MUOS (Mobile User Objective System) comporta gravi rischi per la popolazione e per l’ambiente tali da impedirne la realizzazione in aree densamente popolate, come quella adiacente la cittadina di Niscemi (Caltanissetta). Ad affermarlo sono Massimo Zucchetti, professore ordinario di Impianti Nucleari del Politecnico di Torino e research affiliate del Massachusetts Institute of Technology (USA) e Massimo Coraddu, consulente esterno del dipartimento di Energetica del Politecnico ed ex ricercatore dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN).

I due studiosi hanno analizzato i possibili rischi per la salute della popolazione dovuti all’irraggiamento diretto del nuovo sistema di telecomunicazioni satellitari della Marina militare USA, e i danni che le emissioni possono provocare all’ambiente circostante. I risultati, estremamente inquietanti, sono contenuti in un report consegnato qualche giorno fa all’amministrazione comunale di Niscemi. Il sindaco, Giovanni Di Martino, lo ha immediatamente inviato al presidente della Regione Siciliana Raffaele Lombardo, chiedendogli di sospendere l’autorizzazione concessa per installare il terminale MUOS all’interno della zona naturalistica protetta “Sughereta di Niscemi”, inserita nella rete Natura 2000 come sito di interesse comunitario (SIC ITA05007). La Regione aveva autorizzato i lavori l’1 giugno scorso, basandosi su una sommaria certificazione della sostenibilità ambientale del MUOS da parte della facoltà d’Ingegneria dell’Università di Palermo. Ma per il Politecnico di Torino, i rischi delle antenne satellitari “sono stati sottovalutati, o del tutto ignorati” dai docenti siciliani (gli ingegneri Luigi Zanforlin e Patrizia Livreri) e dagli “esperti” nominati dalle forze armate statunitensi.

Secondo i dati tecnici forniti dalle autorità militari, il sistema di telecomunicazione MUOS consiste in tre grandi antenne paraboliche (due continuativamente funzionanti e una di riserva) per le trasmissioni in banda Ka verso i satelliti geostazionari, più due trasmettitori elicoidali in banda UHF, per il posizionamento geografico. …

Letto 47199 volte

Consiglio comunale bloccato

Dichiarazione del Consigliere Comunale di Sinistra, Ecologia e Libertà, Vito D’Antona.

Il Consiglio Comunale di Modica rimane bloccato, non riesce ad approvare alcun punto posto all’ordine del giorno e decade per mancanza del numero legale.

Avvertiamo la necessità di segnalare all’opinione pubblica che dopo una prima convocazione, giovedì 10, andata a vuoto per mancanza del numero legale, nella giornata successiva il Consiglio, dopo avere trattato delle interrogazioni, ha rinviato un punto e alla fine è decaduto per mancanza del numero legale, dovuto all’allontanamento di alcuni consiglieri della maggioranza Pd-Mpa e della quasi totale assenza di quelli di Centrodestra, come quasi l’intero gruppo PdL.…

Letto 23970 volte

Piano Regolatore Generale: celerità e vigilanza

Comunicato stampa di Una Nuova Prospettiva

Piano Regolatore Generale: celerità e vigilanza.

L’avvio dell’iter per l’approvazione del Piano Regolatore Generale del Comune di Modica, derivante dalla tramissione all’ufficio di presidenza del Consiglio Comunale da parte del sindaco Antonello Buscema della proposta di delibera di adozione, rappresenta certamente un momento importantissimo per la città di Modica.
L’adozione dello strumento urbanistico, seppur con i limiti ovvi dovuti agli stravolgimenti apportati in tanti anni di scellerate scelte e di irresponsabile e colpevole mancanza di volontà politica di dotarsi di uno strumento di pianificazione, rappresenta la volontà di mettere un punto fermo allo scempio e alla cementificazione selvaggia che hanno caratterizzato per oltre trent’anni la nostra città.
Nuove sensibilità e una rinnovata e moderna idea di sviluppo integrato, che vede nella tutela del territorio e nella conservazione del paesaggio le linee guida per il futuro, dovranno certamente portare all’individuazione, già dal giorno successivo all’approvazione del PRG, di ulteriori strumenti e forme di pianificazione e programmazione urbanistica e territoriale.
Il movimento Una Nuova Prospettiva lancia, pertanto, un appello al Presidente Scarso ed a tutte le forze politiche presenti in consiglio, affinché si prodighino per far sì che l’iter di approvazione del PRG non subisca ulteriori ritardi o sia suscettibile di ulteriori stop da parte di enti sovraordinati.
Si proceda con scrupolo, ma con la celerità che è dovuta ad un atto di cui la città non può più fare a meno.
Non tollereremo e denunceremo con forza eventuali tentativi di rallentarne o bloccarne, magari con interventi dall’alto, l’approvazione; il vuoto di regole urbanistiche ha costituito negli anni, per “organizzati comitati d’affari” , una gallina dalle uova d’oro, e ha prodotto in questo settore torbidi intrecci, testimoniati, peraltro, anche da recenti indagini, che ligittimano a temere interventi tesi a frenare l’iter del PRG.
Auspichiamo, inoltre, che all’approvazione del PRG faccia presto seguito l’adozione definitiva del Piano Paesaggistico da parte della Regione, che, nella sua stesura finale, non accolga osservazioni e rilievi che mirano a depotenziarne gli effetti ma sappia invece meglio conciliare alcune esigenze del territorio che, tenuto conto della vastità del lavoro, sono forse comprensibilmente sfuggite nella prima redazione.
Con questi due strumenti si potrà certamente operare più efficacemente per consegnare alle generazioni future un territorio sviluppato, ma integro.
Modica, 15 gennaio 2010
Piero Gugliotta
Una Nuova Prospettiva
movimento politico della città di Modica

Letto 24522 volte

Una Nuova Prospettiva – Piano paesaggistico: “votazione incredibile”

Comunicato stampa del consigliere Nino Cerruto sulla seduta del consiglio comunale di martedì 21 dicembre, durante la quale si è votata una “incredibile” mozione sulle osservazioni al Piano Paesaggistico.

COMUNICATO STAMPA

Nella seduta del CC di martedì 21/12 si è discusso delle osservazioni da presentare alla Regione in merito al Piano Paesaggistico Regionale.

Come è ben noto tale Piano, redatto dalla Soprintendenza ai Beni Culturali ed Ambientali di Ragusa, si prefigge l’obiettivo di tutelare l’ambiente extraurbano individuando tre diversi gradi di vincolo:
a) grado 1 giallo in cui gli interventi sono assoggettati alle indicazioni dei paesaggi locali;
b) grado 2 verde a cui corrispondono parchi e zone agricole, dove possono edificare solo gli agricoltori;
c) grado 3 rosso in cui ricadono zone vincolate come riserve, aree SIC e parchi.

Le osservazioni sono state elaborate, su mandato specifico del 13 Settembre u.s., dalla Commissione Urbanistica, allargata alla Conferenza dei Capigruppo, la quale ha tenuto conto delle indicazioni provenienti dalle Associazioni di categoria e dai portatori di interessi diffusi.

Ha suscitato notevole stupore allorquando nel corso della seduta vengono presentate altre osservazioni, raccolte in un corposo documento, elaborate su autonoma iniziativa, dai Consiglieri Cannata, D’Urso, Nigro e Occhipinti, secondo quanto dichiarato da quest’ultimo.

Le indicazioni proposte dai suddetti Consiglieri, che hanno incassato sorprendentemente il parere favorevole del Dirigente dell’ UTC, il quale è venuto a conoscenza dell’atto solo in quella sede, e quindi senza alcuna opportunità di effettuare un approfondito studio dello stesso, sono state votate favorevolmente da tutti i Consiglieri ed hanno registrato il voto contrario dei Consiglieri D’Antona (SEL) e Cerruto (UNP).…

Letto 27231 volte

Prossimo consiglio comunale

Due i consigli comunali convocati nei prossimi giorni.

Il primo è convocato in sessione urgente per Giorno 7 Maggio ore 20 e tratterà interrogazioni, mozioni di indirizzo riguardanti agevolazione multe per violazione C.d.s (Gerratana), utilizzo di fondi, istituzione sportello informativo per PO FESR 2007-2013, mensa studenti universitari, aperture domenicali, Parco degli Iblei, Frigintini “emergenza economia e sviluppo”, completamento lavori palestra presso De Amicis Modica Alta, valorizzazione RSU (progetto Valore – Rec).

Il secondo è convocato per giorno 10-05-2010. Giorno 10 il Sindaco relazionerà sull’attività amministrativa.
Da notare che su un totale di 20 punti da trattare nel consiglio del 10-05, 15 riguardino il riconoscimento di “debiti fuori Bilancio“.

Letto 24629 volte