Consiglio comunale del 29 aprile – Nino Cerruto chiede azione legale contro i responsabili della grave situazione finanziaria.

SEDUTI TRA IL PUBBLICO; SORRIDENTI E SODDISFATTI PER AVER FATTO MANCARE IL NUMERO LEGALE

Nino Cerruto

E’ stato questo l’atteggiamento, senz’altro da stigmatizzare, dei consiglieri Cannata (UDC) e Gerratana PDL) tenuto nella seduta del consiglio comunale di Modica del 29 Aprile u.s

Dopo aver approvato un ampliamento in variante al PRG di un insediamento produttivo, il Consiglio Comunale è passato ad affrontare il riconoscimento dell’ennesimo debito fuori bilancio, di un debito cioè contratto negli anni precedenti senza che la spesa corrispondente fosse prevista in bilancio. Già all’inizio della trattazione del punto, l’UDC, compatto, con in testa il capogruppo Nigro, si allontana dall’aula.…

Letto 22743 volte

Nuova fumata nera al consiglio comunale Modica

Ancora una fumata nera nella seduta del Consiglio Comunale di Modica di Giovedì 9 Luglio.

Nino Cerruto
Nino Cerruto

Dopo l’attività ispettiva, che comunque non ha dato la possibilità di trattare diverse interrogazioni per l’assenza del Vice Sindaco Enzo Scarso e dell’Assessore ai Lavori Pubblici ing. Giorgio Cerruto, l’opposizione ha fatto mancare il numero legale abbandonando l’aula (quella stessa opposizione che nella conferenza dei capigruppo di Lunedì 6 Luglio aveva chiesto di svolgere questo consiglio e di anticiparlo a giovedì per consentire la partecipazione del capogruppo dell’UDC che doveva presentare un ordine del giorno).
Di norma questa scelta viene effettuata quando una parte politica non condivide qualche atto deliberativo, ritenendolo non utile per la collettività, oppure non vede accolta, senza adeguata motivazione, ma basandosi solo sulla forza dei numeri, una sua proposta. Ma ieri sera non si è presentata alcuna delle precedenti situazioni; bisognava trattare solo due punti: una proposta di variante al PRG per impianto produttivo da adibire ad attività commerciale (tipi di votazioni tanto care all’ex maggioranza, oggi opposizione) ed alcune proposte di Ordine del Giorno. Nulla pertanto di particolarmente rilevante; fatto sta che proprio quando si doveva votare i consiglieri presenti dell’UDC, Idea di Centro e PDL hanno abbandonato l’aula, per cui alla verifica del numero legale risultando presenti solo 15 consiglieri della maggioranza il consiglio è stato rinviato prima di un’ora e poi, prendendo atto che i due consiglieri assenti della maggioranza non potevano essere presenti e che l’opposizione avrebbe continuato in questo suo ostruzionistico atteggiamento, di 24 ore.
Queste situazioni forniscono lo spunto per tre considerazioni.

1.
Esiste prima il Consigliere Comunale come rappresentante della collettività e poi il consigliere della maggioranza o dell’opposizione, del partito x o del movimento y, quel consigliere che, all’atto dell’insediamento ha “giurato di adempiere le proprie funzioni con scrupolo e coscienza nell’interesse del Comune in armonia con gli interessi della Repubblice e della Regione”, e che, in base all’art. 26 del Regolamento del Lavori del Consiglio, “è tenuto a partecipare a tutte le adunanze del Consiglio”.
2.
Come si possono conciliare queste reiterate scelte con l’impegno assunto di effettuare un’opposizione costruttiva? E’ difficile comprendere quale grande spirito costruttivo possa esserci in un atteggiamento teso solo a far rinviare, in diversi modi, i punti da trattare ed a rendere incocludenti le sedute consiliari.
3.
Questi rinvii hanno un costo per la collettività in quanto bisogna pagare ogni volta il personale di segreteria, tecnico ed ausiliario, ed i consiglieri presenti.

Si confida nell’autonomia di pensiero e di grande spirito critico che contraddistinguono diversi consiglieri presenti tra i banchi dell’opposizione, perchè questi non sottostiano ad ordini di scuderia che nulla hanno di edificante e di costruttivo.

Modica, 10/07/2009

Nino Cerruto
Consigliere Comunale
Una nuova prospettiva

Letto 15975 volte

Modica: solidarietà a Nino Cerruto da “Il clandestino – con permesso di soggiorno”

La redazione de Il clandestino esprime piena solidarietà al consigliere di Una nuova prospettiva, Nino Cerruto, per gli attacchi ingiustificabili e prepotenti, che non rientrano nella normale dialettica politica, ricevuti nella seduta del consiglio comunale.

Il comportamento del Dott. Drago in primis, e del consigliere provinciale Pitino e dei consiglieri comunali Cavallino e Nigro, dimostrano la bassezza di una certa politica modicana.

La verità a volte può far male, ma consigliamo all’On. Drago di essere più sereno e per il bene dei modicani di non mettere più in atto un atteggiamento che ha leso l’elementare libertà di espressione del consigliere di Una nuova prospettiva.

La redazione, oltre ad esprime solidarietà, tiene a sostenere con forza quanto detto dal consigliere Cerruto: l’On. Drago ed un certo modo di fare politica non hanno più credibilità.

È ora di aprire gli occhi di fronte alla mala politica.

Letto 20675 volte

Una Nuova Prospettiva al fianco del consigliere Nino Cerruto: “Non accettiamo prepotenza, violenza e volgarità!”

logounanuovaprospettiva“… e non è credibile la distanza che c’è tra le parole dette dal Dottore Drago, dal Dottore Drago, interesse per la città, interesse per le persone, per il bene comune, perchè la loro storia giudiziaria, la loro storia politica a livello regionale e a livello locale non li rende più credibili, non li rende più credibili..”

Queste le ultime parole che ha “osato” e potuto pronunciare il consigliere Nino Cerruto, durante la seduta del consiglio comunale aperto di giovedì sera, e per le quali ha rischiato il linciaggio.

Alcuni esponenti politici locali gli hanno, infatti, immediatamente, rivolto minacce, ingiurie e frasi offensive, dimostrando di avere un concetto della libertà di espressione molto particolare, secondo cui a Modica si è liberi di parlare ma fino ad un certo punto.

Letto 20425 volte

Modica, solidarietà del PD a Nino Cerruto

Partito Democratico
Partito Democratico

Comunicato stampa

Il gruppo consiliare del Partito Democratico esprime piena solidarietà al consigliere Nino Cerruto.

Quello che è successo nella seduta del consiglio comunale, dove si trattava l’argomento sul destino delle società partecipate, è qualcosa di riprovevole e di inaudito.

Non è possibile che nel luogo per antonomasia più democratico della città si possa impedire ad un consigliere di portare a termine il proprio discorso.…

Letto 25084 volte

Consiglio comunale 06 aprile ore 19

Informiamo che Lunedì 6 aprile alle ore 19 si terrà il consiglio comunale.

Lunedì sarà il giorno dell’insediamento di Giorgio Zaccaria che subentra al posto di Massimiliano Baglieri a seguito di sentenza del TAR di Catania.

Verrà rivisto il regolamento sulla TARSU, infatti il regolamento attuale N216/95 verrà modificato e integrato.

Verrà discussa una variante al progetto di costruzione di un albergo i contrada Gisirella (zona ponte Guerrieri, vicino Mobile Terranova). Il progetto fu approvato durante l’amministrazione Torchi e fu duramente criticato dal Centro Sinistra perchè la costruzione risultava troppo alta. L’allora sindaco Torchi prese impegni al fine di ridurre i livelli e svilupparlo in larghezza. La variante consiste quindi nella riduzione dei piani.  Ditta Beauty Relax.

Approvazione piano di lottizzazione in c.da San Filippo. Ditta Candiano Giovanni ed altri.

Approvazione progetto di variante al progetto di cui alla delibera 37/2007 finalizzata alla realizzazione di un impianto produttivo da adibire a usi commerciali. La ditta è Il Quadrante.

L.r. 10 /00 art. 37, comma 6. Approvazione variante al P.r.g. finalizzata alla realizzazione di un impianto produttivo da adibire a centro benessere. Ditta Modica-Barone.

Proposta o.d.g. su video sorveglianza zona industriale presentata dal consigliere Vito D’Antona.

Proposta o.d.g. chiusura scali merci Ragusa e Comiso presentata dal consigliere Vito D’Antona.

Proposta o.d.g. su situazione finanziaria presentata dal consigliere Vito D’Antona.

Proposta o.d.g. ripianamento posizione INPS presentata dal consigliere Paolo Nigro e altri.

Proposta o.d.g.  adozione della carta europea della partecipazione dei giovani alla vita comunale e regionale presentata dal consigliere Diego Mandolfo.

Proposta O.d.g. servizio urgenza emergenze sanitarie 118 presentata dal consigliere Cavallino.

Letto 21916 volte