Relazione sullo stato finanziario del comune di Modica.

Debiti a Modica: UN FUTURO DA racCONTARESegnaliamo un articolo relativo alla relazione sullo stato finanziario dell’ente, redatta da Maria Rita Longo, funzionario della ragioneria generale dello stato.

Clicca per aprire l’articolo.

http://www.corrierediragusa.it/articoli/attualit%e0/modica/8644-modica-ecco-come-palazzo-san-domenico-e-andato-in-deficit-strutturale-negli-ultimi-anni.html

Letto 25045 volte

Riequilibri di bilancio – Osservazioni del consigliere Nino Cerruto

Pubblichiamo di seguito alcuni “pezzi” – osservazioni tratte dall’ultimo consiglio comunale.

antonellostanzasindaco1) L’11/9/2007 il consiglio comunale approva a maggioranza il conto consuntivo 2006 portato dalla giunta Torchi, dove risulta un disavanzo di amministrazione di – 687.332,52 € (sarebbe il debito del comune);

2) Dopo un anno l’attuale consiglio approva il consuntivo 2007, in parte redatto dal commissario che ha gestito il comune fino alle elezioni del maggio 2008, dove risulta un disavanzo di gestione di 5.749.609 € ed un debito complessivo di circa 22.000.000 €.

3) La corte dei Conti chiede ragione di ciò (attualmente la magistratura contabile chiede un giorno si ed un giorno pure chiarimenti sulla gestione finanziaria del comune, perchè Modica, a differenza di altri comuni che sono anche in grave crisi, ha di fatto riconosciuto di essere strutturalmente deficitario);

4) L’amministrazione ha spiegato che sono state cancellate entrate false (fitto del palazzo di giustizia), ridotte entrate gonfiate ed aumentate spese sottostimate (ad es. per proventi edilizi nel 2007 prevedono quasi 7 milioni di entrate e ne entrano 2.001.000, mentre per il 2009 ne sono state previste 3.400.000 quasi tutti entrati; sul fronte delle uscite nel 2007 si scriveva per l’Enel 1.500.000 in uscita e in realtà ne occorrevano il doppio, riconosciuti da questa amministrazione come debiti fuori bilancio, spesa reale di 3.000.000 che è stata prevista nel 2009;

5) SWAP: con questo termine s’intende l’operazione scellerata compiuta dalla giunta Torchi di trasformare i mutui a tasso fisso in tasso variabile e che ci costano centinaia di migliaia di euro l’anno (solo per il 2009 occorrono 200.000 €);…

Letto 37479 volte

Multiservizi: dichiarazioni di Vito D’Antona

D’Antona Vito
Consigliere Comunale SD
Modica

Dichiarazione del Consigliere Comunale del Movimento Sinistra Democratica, Vito D’Antona.

Vito D'AntonaIl cambio al vertice della Modica Multiservizi, con la nomina dell’avv. Giovanni Giurdanella ad Amministratore Unico, fornisce l’occasione per ribadire ancora una volta il nostro punto di vista in ordine al futuro della società, che, come è noto, sta attraversando un momento particolarmente delicato.
Tralasciando, ma solo  per il momento, le sterili polemiche che provengono dal Centrodestra, non vi è dubbio che la pesante eredità lasciata dalla precedente Amministrazione Comunale sui rapporti con le società partecipate, le cui conseguenze sono, tra l’altro, come è ormai noto, tra le cause della grave crisi finanziaria del Comune di Modica, impone interventi forti, caratterizzati da strategie tecnicamente fattibili e politicamente sostenibili, in linea con l’impegno che l’attuale Amministrazione sta ponendo per il risanamento finanziario dell’Ente.
In tale direzione, riteniamo prioritario che qualunque soluzione deve avere come punto irrinunciabile la salvaguardia del posto di lavoro di tutti i dipendenti.
Ragionevolmente, come proposto da mesi dalla Cgil,  l’eventuale ricorso ad ammortizzatori sociali, come la mobilità, deve essere finalizzato esclusivamente e limitatamente ad accompagnare, senza sacrifici per i lavoratori, ma con un vantaggio economico notevole per la società e il Comune, quei dipendenti che possono essere collocati a breve, perché in possesso dei requisiti, in pensione.  …

Letto 17516 volte

La grave situazione finanziaria al Comune di Modica: tempo di verità e di responsabilità

Un articolo di Maurilio Assenza pubblicato sul numero di marzo del periodico Dialogo
Tutti ormai abbiamo preso atto della grave situazione finanziaria al Comune di Modica.
Non è un dato da poco, è un primo elemento di verità rispetto al passato.
Sappiamo che ogni anno, a fronte di 37 milioni di euro di entrate, ci sono più di 50 milioni di euro di uscite, buona parte delle quali sono assorbite da spese per il personale, negli anni cresciuto a dismisura.
A questo si aggiunge il debito pregresso per il quale è prevista la copertura con la vendita del patrimonio immobiliare, ma ci sono altri 20 milioni di debiti fuori bilancio che, se riconosciuti tutti immediatamente, metterebbero il Comune ipso iure in dissesto, con le gravi conseguenze che ne deriverebbero in termini di tassazione e mobilità dei lavoratori. …

Letto 24473 volte

Documento di sintesi sulla crisi finanziaria del comune di Modica

Antonello Buscema
Antonello Buscema

L’amministrazione comunale di Modica ha reso noto un documento di sintesi contenente le linee guida per il superamento dell’attuale gravissima crisi finanziaria del comune.

Di seguito il testo integrale presentato ai sindacati e ai parlamentari regionali e nazionali

“L’Amministrazione Comunale sottopone alla attenzione delle forze sociali, politiche e sindacali le seguenti considerazioni e uno schema operativo finalizzato alla verifica delle condizioni preliminari per un patto di salvaguardia del Comune da condizioni di instabilità finanziaria che possono produrre esiti di dissesto, da tutti considerato come uno scenario da scongiurare, ma che rimane una concreta, incombente minaccia nell’ipotesi in cui non siano varate misure di netta inversione di tendenza rispetto alla situazione strutturalmente deficitaria ereditata.

L’Amministrazione Comunale è determinata a portare a conclusione entro pochi giorni la definizione del bilancio di previsione 2009.…

Letto 27035 volte