“Voi li chiamate clandestini” – lunedì 21 febbraio, presentazione del libro di Laura Galesi e Antonello Mangano alla Libreria Mondadori di Modica

Lunedì 21 febbraio, ore 18,30 – “Voi li chiamate clandestini” – presentazione del libro di Laura Galesi e Antonello Mangano presso la Libreria Mondadori di Modica, in corso Umberto I, 123. Saranno presenti gli autori

Un`inchiesta da Castel Volturno a Foggia, da Rosarno a Cassibile, sulle terribili condizioni di vita e di lavoro dei migranti. Un viaggio nel Sud invisibile, nelle campagne degli stagionali, dei rumeni, dei maghrebini, degli africani, degli imprenditori senza scrupoli, della `ndrangheta e della camorra. Cosa sappiamo della produzione dei pomodori, dei vini doc, delle arance? Questi tradizionali prodotti italiani sono spesso il frutto di lavoro nero, malpagato e ricattato.

Letto 41012 volte

ALLORA QUERELATECI TUTTI! – Intervento del movimento Una Nuova Prospettiva in merito alla vicenda del degrado di alcuni ambienti del Maggiore di Modica denunciata dal mensile “Il Clandestino – con permesso di soggiorno”

ALLORA QUERELATECI TUTTI!

Non possiamo non provare sconcerto, costernazione, delusione e profonda indignazione per la scomposta reazione della direzione dell’ASP di Ragusa di fronte all’inchiesta giornalistica del mensile “Il Clandestino” sul degrado di alcuni ambienti del nosocomio modicano.
Apprendiamo, infatti, da un comunicato dell’ufficio stampa dell’ASP di Ragusa, che il Direttore Generale ha dato mandato ai propri legali “di predisporre formale esposto-querela nei confronti dei soggetti che si sono resi responsabili…” della realizzazione del video.
Ci saremmo piuttosto aspettati che, dinanzi ad immagini che lasciano ben poco spazio alle interpretazioni, la Direzione dell’ASP provvedesse immediatamente a sanare le irregolarità denunciate dall’inchiesta del mensile e avviasse, contemporaneamente, un’indagine interna per individuare eventuali responsabilità e omissioni.
Assistiamo, invece, alla ormai dilangante attitudine tutta italiana, di negare l’evidenza dei fatti e di individuare negli operatori dell’informazione i colpevoli di chissà quali gravi reati.
Il movimento Una Nuova Prospettiva esprime piena solidarietà alla redazione de “Il Clandestino – con permesso di soggiorno” e, interpretando il sentire della stragrande maggioranza dei cittadini modicani, manifesta loro la gratitudine per avere portato a conoscenza di tutta la comunità locale lo stato di degrado in cui versano alcuni ambienti dell’Ospedale Maggiore di Modica e per il lavoro di informazione, totalmente gratuito e disinteressato, che sta portando avanti da alcuni anni in città.
Alla Direzione Generale dell’Asp rivolgiamo l’invito a voler celermente spiegare a tutta la collettività come e perché simili situazioni di degrado si siano verificate e auspichiamo che, anzichè fare la voce grossa con gli strumenti di informazione, faccia crescere al proprio interno la capacità di controllo e verifica di tutte le procedure necessarie ad una corretta gestione dei servizi che gli sono attribuiti.
Viceversa, se dovesse proseguire con l’incredibile intento di colpevolizzare gli autori dell’inchiesta, sappia, sin da adesso, che siamo pronti ad autodenunciarci insieme a loro e che, più in generale, sosterremo sempre quanti si prodigano per dare un’informazione corretta, libera ed incondizionata alla nostra città.
In ultimo, ci rivolgiamo al Sindaco di Modica, quale massimo tutore della salute dei cittadini, affinchè si faccia promotore nei confronti dell’ASP di Ragusa di iniziative atte ad evitare che simili situazioni di degrado abbiano a verificarsi in futuro nella città di Modica che, nella sanità, ha sempre potuto vantare alti livelli di efficienza e di professionalità.
Modica, 22/01/2010
Piero Gugliotta
Una Nuova Prospettiva
movimento politico della città di Modica

Letto 28807 volte

“Sulle tracce di Felice Pignataro” – venerdì 10 dicembre, ore 19,30 presso la Domus S. Petri di Modica

Dopo la prima assoluta dello scorso 12 novembre al “Gridas” (Gruppo Risveglio dal Sonno) di Scampia, “Sulle tracce di Felice Pignataro”, di Francesco Di Martino e una decina di coautori, Marotta&Cafiero editori, arriva in Sicilia.
Verrà presentato a Modica: l’incontro è fissato per venerdì 10 dicembre, dalle ore 19:30, presso la Domus Sancti Petri in via Grimaldi.
L’opera è stata voluta sull’isola da “Il Clandestino-con permesso di soggiorno”, “Libera” e “Attinkitè”, supportati da “Nomadica-Festival del Cinema e delle Arti”.
Proprio all’interno del festival migrante “Nomadica”, il documentario “Felice!” di Matteo Antonelli e Rosaria Désirée Klain verrà proiettato, sabato 11 dicembre dalle ore 17:00, a Oaxaca, Messico, grazie all’appoggio del cineclub “El Pochote”.
“Sulle tracce di Felice Pignataro” (libro+dvd), intanto, continua la sua diffusione dal basso: qusi tutti i co-produttori hanno ricevuto la rispettiva copia.
Gli stessi, inoltre, hanno avviato un’intensa attività di divulgazione: segnalando anche nuovi punti vendita disponibili ad accogliere l’opera.
Un esempio pratico di come la co-produzione dal basso possa incidere su un lavoro destinato, così, ad essere ristampato: troppo poche le copie disponibili per soddisfare le richieste.

Letto 26374 volte

Giovanni Spampinato: presentazione del libro del fratello Alberto

Giovanni Spampinato
Giovanni Spampinato

Da Radio R.T.M.

Giovedì 18 giugno, alla Libreria Mondadori di Modica Centro sarà presentato il libro di Alberto Spampinato C’erano bei cani ma molto seri.

Storia di mio fratello Giovanni ucciso perché scriveva troppo, edito da Ponte alle Grazie.

La presentazione è organizzata dall’associazione “Giovanni Spampinato” di Ragusa.

Interverranno l’autore, quirinalista dell’Ansa, consigliere nazionale della FNSI e Luciano Mirone, giornalista e scrittore. …

Letto 29943 volte

Vittoria: nascita coordinamento di Libera

logoliberaCarissimi amici e compagni di viaggio,
dopo la nascita di “LIBERA ASSOCIAZIONI NOMI E NUMERI CONTRO LE MAFIE” in provincia di Ragusa alla fine dello scorso anno, è con soddisfazione e fiducia che annunciamo la nascita del primo coordinamento cittadino di LIBERA in provincia e in particolare a Vittoria, Sabato 13 Giugno alle ore 18,30 presso la Sala Avis in zona Fiera Emaia.

Letto 18292 volte

Libera: Comunicato di Solidarietà al consigliere comunale di Modica, prof. Nino Cerruto

logoliberaLIBERA ASSOCIAZIONI NOMI E NUMERI CONTRO LE MAFIE, coordinamento di Ragusa, si associa al coro di solidarietà espresso al consigliere prof. Nino Cerruto per l’aggressione violenta e incomprensibile ricevuta dallo stesso nell’ultima seduta del Consiglio Comunale aperto di Modica, in data 21 Maggio 2009.…

Letto 27375 volte