Referendum: domenica 5 giugno flash mob a Modica

Continuano le iniziative dei sostenitori dei 4 referendum. Domenica 5 giugno a Modica hanno voluto turbare il silenzio mediatico che continua a contraddistinguere questa campagna referendaria con un “flash mob” quasi spontaneo.

Ai promotori si sono, infatti, aggiunte oltre un centinaio di persone, tra le quali tantissimi studenti ed insegnanti che si trovavano a passare per caso, a dimostrazione che sui temi oggetto dei referendum c’è grande attenzione da parte dei cittadini, nonostante il tentativo di boicottaggio di politica e media.

Modicani e turisti hanno gradito l’improvvisata messinscena e hanno appludito alla sua conclusione.

Il governo ci sta ancora provando, ma gli italiani hanno già deciso cosa fare il 12 e 13 giugno: tutti a votare!

 

 

Letto 39082 volte

L’ACQUA È DI TUTTI MA INTERESSA TUTTI? Il Forum provinciale dei movimenti per l’acqua di Ragusa chiede chiarezza a sindaci e Provincia

FORUM PROVINCIALE DEI MOVIMENTI PER L’ACQUA

COMUNICATO STAMPA

L’ACQUA E’ DI TUTTI MA INTERESSA TUTTI?

Che l’acqua sia di tutti non ci sono dubbi, che interessi tutti non è per niente certo.
A portarci a dubitare è l’aver registrato un fatto di preoccupante gravità che si è verificato sabato scorso a Modica.
Promosso dal Forum provinciale dei movimenti per l’acqua, dal Comune di Modica e dalla Provincia Regionale di Ragusa, sabato 12, presso l’aula consiliare del comune di Modica, si è svolto un seminario di approfondimento sulle tematiche della gestione del Servizio Idrico Integrato al quale erano stati invitati tutti i sindaci, i parlamentari regionali e nazionali e le organizzazioni sindacali, oltre, chiaramente, alle associazioni facenti parte del Forum provinciale.
La gravità sta nel fatto che su 12 sindaci, oltre al sindaco Buscema che ospitava il seminario, soltanto il sindaco di Vittoria ha preso parte ai lavori, tramite una sua delegata, e su cinque parlamentari regionali soltanto gli onorevoli Ammatuna e Di Giacomo sono stati presenti. Non erano infatti presenti gli onorevoli Riccardo Minardo, Orazio Ragusa e Carmelo Incardona, così come assente era il parlamentare nazionale on. Nino Minardo. Ma anche la Provincia di Ragusa ha fatto registrare una ancor più grave assenza, considerato che era tra i promotori del seminario e, sebbene l’Assessore Mallia avesse anticipato la sua assenza per motivi di salute, ci saremmo aspettati di vedere il presidente Antoci o un altro assessore.
Il dubbio, pertanto, sul reale interesse rispetto al tema dell’acqua pubblica è più che legittimo o, forse, dobbiamo pensare che sabato scorso tutti questi rappresentati erano impegnati in altre faccende evidentemente più importanti?…

Letto 32218 volte