Libera: Comunicato di Solidarietà al consigliere comunale di Modica, prof. Nino Cerruto

logoliberaLIBERA ASSOCIAZIONI NOMI E NUMERI CONTRO LE MAFIE, coordinamento di Ragusa, si associa al coro di solidarietà espresso al consigliere prof. Nino Cerruto per l’aggressione violenta e incomprensibile ricevuta dallo stesso nell’ultima seduta del Consiglio Comunale aperto di Modica, in data 21 Maggio 2009.…

Letto 22147 volte

Modica: solidarietà a Nino Cerruto da “Il clandestino – con permesso di soggiorno”

La redazione de Il clandestino esprime piena solidarietà al consigliere di Una nuova prospettiva, Nino Cerruto, per gli attacchi ingiustificabili e prepotenti, che non rientrano nella normale dialettica politica, ricevuti nella seduta del consiglio comunale.

Il comportamento del Dott. Drago in primis, e del consigliere provinciale Pitino e dei consiglieri comunali Cavallino e Nigro, dimostrano la bassezza di una certa politica modicana.

La verità a volte può far male, ma consigliamo all’On. Drago di essere più sereno e per il bene dei modicani di non mettere più in atto un atteggiamento che ha leso l’elementare libertà di espressione del consigliere di Una nuova prospettiva.

La redazione, oltre ad esprime solidarietà, tiene a sostenere con forza quanto detto dal consigliere Cerruto: l’On. Drago ed un certo modo di fare politica non hanno più credibilità.

È ora di aprire gli occhi di fronte alla mala politica.

Letto 17683 volte

Una Nuova Prospettiva al fianco del consigliere Nino Cerruto: “Non accettiamo prepotenza, violenza e volgarità!”

logounanuovaprospettiva“… e non è credibile la distanza che c’è tra le parole dette dal Dottore Drago, dal Dottore Drago, interesse per la città, interesse per le persone, per il bene comune, perchè la loro storia giudiziaria, la loro storia politica a livello regionale e a livello locale non li rende più credibili, non li rende più credibili..”

Queste le ultime parole che ha “osato” e potuto pronunciare il consigliere Nino Cerruto, durante la seduta del consiglio comunale aperto di giovedì sera, e per le quali ha rischiato il linciaggio.

Alcuni esponenti politici locali gli hanno, infatti, immediatamente, rivolto minacce, ingiurie e frasi offensive, dimostrando di avere un concetto della libertà di espressione molto particolare, secondo cui a Modica si è liberi di parlare ma fino ad un certo punto.

Letto 16978 volte

Modica, solidarietà del PD a Nino Cerruto

Partito Democratico
Partito Democratico

Comunicato stampa

Il gruppo consiliare del Partito Democratico esprime piena solidarietà al consigliere Nino Cerruto.

Quello che è successo nella seduta del consiglio comunale, dove si trattava l’argomento sul destino delle società partecipate, è qualcosa di riprovevole e di inaudito.

Non è possibile che nel luogo per antonomasia più democratico della città si possa impedire ad un consigliere di portare a termine il proprio discorso.…

Letto 21074 volte

Una Nuova Prospettiva: solidarietà all’assessore Antonio Calabrese

Esprimiamo la nostra piena solidarietà all’assessore Antonio Calabrese vittima di un gesto vile ed ignobile che rimanda a storie e culture che non hanno mai avuto cittadinanza a Modica.

Condanniamo con forza questo gesto che, evidentemente, ha trovato terreno fertile in un humus di prepotenza e violenza e che, a prescindere, dalle motivazioni che lo hanno generato, rimanda ad atteggiamenti che sono propri di chi ignora il confronto civile e democratico e ritiene che la forza e la sopraffazione governino le società.

Tutto ciò non può non preoccupare tutti noi, ciascuno per il proprio ruolo, e ci obbliga a lavorare affinchè un clima di legalità e rispetto delle regole ritorni a caratterizzare ogni aspetto della vita sociale della nostra città.

La cultura del rispetto delle regole è stata per troppo tempo bistrattata e svuotata del proprio significato, modellata ad uso e consumo di interessi politici ed economici di pochi.

E’ ora di tornare al primato dell’interesse generale, dove il diritto del singolo non confligge con il bene comune ma, anzi, ne diviene complemento necessario ed indispensabile.

Auspichiamo, pertanto, che questo segnale d’allarme si tramuti in occasione per sentirci tutti uniti attorno alla difesa e alla cura di valori e principi che nessuna forma intimidatoria e violenta, più o meno organizzata, potrà mai pensare di scalfire e calpestare.

Una Nuova Prospettiva – Movimento politico della città di Modica.

Letto 11417 volte

La Pasqua della città: si può rinascere, se la ‘misura’ è l’amore!

Caritas cittadina di Modica
La Pasqua della città:
si può rinascere, se la ‘misura’ è l’amore!

Condividiamo in questa Pasqua 2009 tanto dolore: per i terremotati dell’Abruzzo, per le centinaia di immigrati che muoiono mentre cercano di attraversare il Mediterraneo, per il piccolo Giuseppe Brafa, per le famiglie che vivono nella povertà, per le tante solitudini.
Pasqua però ci dice che il dolore può diventare resurrezione, se la misura della vita diventa l’amore.
Amore che è pasquale se si traduce in rapporti veri e in responsabilità per il bene comune: ci auguriamo che così si affrontino la grave crisi finanziaria e i problemi della macchina amministrativa di Modica in cui logiche non improntate a giustizia e saggezza hanno intaccato il senso ‘buono’ del lavoro, mentre non possiamo non gioire per gli incontri veri e corali realizzati quest’anno riscoprendo tradizioni e senso autentico della festa nel Bazar di Natale, nel Carnevale sul tema di Pinocchio, nei “Grani di solidarietà” all’inizio della Settimana Santa.

L’amore ora può e deve diventare impegno per una rete di servizi veramente attenti ai più deboli: in questa ottica e con un cuore puro auspichiamo che si scriva il nuovo Piano socio-sanitario di zona.
Come Caritas e volontariato ad essa collegato offriremo tre occasioni di seria verifica e impegno corale, che segnaliamo fin d’ora:

mercoledì 22 aprile 2009 alle 18,30 all’ex Antoniano, incontro con il fondatore della Comunità di Capodarco, don Vinicio Albanese, sul tema “I disabili, da invisibili a visibili” promosso dall’Associazione di volontariato “Piccoli Fratelli”;
martedì 28 aprile alle ore 17 alla Casa don Giuseppe Puglisi, Convegno sul tema “I bambini e la città”, con Gaetano Giunta e Salvatore Rizzo, dell’Ecos Med di Messina, e con padre Giovanni Salonia, direttore dell’Istituto di Gestalt;
venerdì 15 maggio alle ore 19,30 al Santuario della Madonna delle Grazie, incontro diocesano con don Antonio Cecconi, già vicedirettore nazionale della Caritas e vicario generale della diocesi di Pisa, su “le nuove povertà nello scenario della crisi attuale”, con la partecipazione del nostro vescovo Mons. A. Staglianò.
Non si tratta di semplici incontri, ma di “momenti pasquali”, di occasioni cioè di rinnovato impegno in cui siamo tutti profondamente interpellati a rinascere. Invitiamo allora a fare Pasqua veramente e concretamente, nelle famiglie e nella Città!

Maurilio Assenza

Responsabile della Caritas cittadina di Modica

Letto 14183 volte

Progetto Scec €URICINO – Moneta Locale…Economia Possibile

euricinoDomenica 05 aprile 2009, ore 10,30 – Erice – Hotel Baia dei Mulini.

La crisi economica, che è globale ed ha perciò colpito anche il territorio della nostra provincia, incita un gruppo (13 soci fondatori) di volontari cittadini, professionisti, commercianti e artigiani a costituire, con sede a Erice, un’Associazione culturale e sociale denomina “Isola Scec l’€URICINO” e ricorrere a delle soluzioni di tutela nei confronti delle attività produttive e delle famiglie di consumatori alternative alle inefficienti prese di posizioni della politica locale in merito a tale materia.

Letto 11672 volte