9 maggio 1978 – Niente fu più come prima

invito-9-maggio-1978“9 MAGGIO 1978 – NIENTE FU PIU’ COME PRIMA”
PRIMA DELLO SPETTACOLO L’INCONTRO CON GIOVANNI IMPASTATO

In occasione dello spettacolo “9 Maggio 1978 – Niente fu più come prima – Ballata per voci ed immagini a trent’anni dagli omicidi di Peppino Impastato e Aldo Moro”, che andrà in scena il 18 e il 19 Marzo nell’ambito della Stagione 2009 del Teatro Garibaldi di Modica, l’Amministrazione Comunale e la Direzione Artistica del Teatro Garibaldi hanno voluto ancora una volta organizzare una conversazione pomeridiana per approfondire insieme al pubblico la tematica dello spettacolo.
La Conversazione, a cui è stato dato il titolo “La notte buia dello Stato italiano”, si terrà giovedì 19 marzo 2009 alle ore 18.00 nella platea del Teatro Garibaldi.
Interverranno:
Giovanni Impastato, fratello di Peppino Impastato
Carlo Ruta, storico e giornalista
Alfio Scuderi, regista di “9 Maggio 1978”
Paolo Briguglia e Andrea Tidona, attori (interpreti di Giovanni Impastato e Stefano Venuti nel film “I cento Passi” di Marco Tullio Giordana). …

Letto 14495 volte

“Treno della Memoria”, la band iblea TrinaKant rappresenterà l’Italia a Cracovia nel concerto in ricordo della Shoah

trinakantLa musica ebraica dei TrinaKant farà da colonna sonora alla quinta edizione del “Treno della Memoria”. Sabato 24 gennaio, alla Stazione centrale di Milano, la band iblea inaugurerà la manifestazione con un concerto alla presenza del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.
Il “Treno della Memoria” è un’iniziativa organizzata con il patrocinio del Ministero della Cultura e della Presidenza della Repubblica nell’ambito delle manifestazioni legate alla “Giornata della Memoria”.…

Letto 12704 volte

Carnevale 2009 a Modica: il Sindaco ai genitori, agli insegnanti e agli educatori della città

rivivere_il_carnevaleCari genitori, cari insegnanti ed educatori,

con il progetto “Nel solco della tradizione: la città tra memoria e futuro” abbiamo avviato un ‘viaggio’ che ci ha permesso di riscoprire la bellezza di tradizioni veramente ‘nostre’, come la festa dei morticini, o messaggi di grande sapienza ed intensa poesia come quelli del “Piccolo principe”.

Abbiamo quindi, con il Bazar di Natale, sperimentato una vasta e corale partecipazione che ha unito più generazioni nella creazione di migliaia di manufatti e che è diventata anche motivo di solidarietà verso i bambini-soldato del Congo. …

Letto 15523 volte

“Motuca Illustrata” di Placido Carrafa: ristampa dell’opera del primo storico Modicano

Si ristampa la “Motuca Illustrata” di Placido Carrafa: l’opera del primo storico di Modica fruibile anche dal grande pubblico.

La Contea di Modica riscopre le proprie origini attraverso l’opera del suo primo storico, Placido Carrafa. Un nuovo appuntamento culturale proposto dal Caffè letterario Quasimodo venerdì 5 dicembre, alle ore 17.30, presso il Palazzo della Cultura di Modica, dove sarà presentata la ristampa della “Motuca illustrata” di Placido Carrafa a cura della Nino Petralia editore.

Lo studioso secentesco ripercorreva la storia di Modica dalle origini al 1651 utilizzando una struttura narrativa spezzata, intervallata da digressioni, con ampie lacune (in particolare sul periodo riguardante la dominazione araba), riservando ampio spazio anche al meraviglioso e al leggendario. Come si legge dalla nota introduttiva redatta dallo storico Giovanni Criscione “l’opera del Carrafa costituisce ancora oggi una base necessaria per ogni studio su Modica e sul suo territorio” e questo “malgrado gli errori e i limiti”. Merito indiscusso del primo storico di Modica è stato “l’aver salvaguardato materiali indispensabili per le ricostruzioni successive e l’aver fornito preziose descrizioni della topografia urbana dell’epoca”.

Finora la “Motuca illustrata” poteva essere consultata solo nella redazione originale del 1653 o nella traduzione pubblicata nel 1869 dall’avvocato modicano Filippo Renda: edizioni, dunque, difficilmente reperibili da chi non fosse storico o studioso in genere. La Nino Petralia editore ha deciso perciò di ristampare la “Motuca illustrata” per rendere fruibile a tutti gli appassionati di storia locale, non solo agli “addetti ai lavori”, questa importante testimonianza storico-letteraria sulla Contea.…

Letto 13749 volte