Tasse comuali

TASSE COMUNALI

1) L’Imposta comunale sugli immobili, meglio nota con l’acronimo ICI, è stato un tributo comunale che aveva come presupposto impositivo la proprietà di fabbricati e terreni agricoli ed edificabili situati nei confini della Repubblica Italiana. Dal bilancio consuntivo 2013 risulta che il comune di Modica dovrebbe ancora incassare circa € 5.800.000 di ICI relativa ad anni pregressi.

2) IMU è l’acronimo di Imposta Municipale Unica. Ha sostituito la vecchia ICI (nel 2002), l’IRPEF e le relative addizionali regionali e comunali calcolate sui redditi fondiari riferiti ad immobili non locati. Dovrà essere pagato dai proprietari di immobili o i titolari di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi e superficie. L’IMU con la legge di Stabilità 2014 non è più dovuta sulla prima casa e relative pertinenze. L’unica eccezione riguarda il caso in cui l’immobile è indicato come di lusso, quindi rientrante nelle categorie catastali A/1, A/9 e A/8 per le quali continua ad applicarsi l’aliquota ridotta e la detrazione di 200 euro. L’IMU resta invece in vigore sulla seconda casa. Le esenzioni rimangono invariate rispetto al 2013, in relazione agli immobili equiparati all’abitazione principale quali:

Letto 35776 volte

Modica, sospensione delle ingiunzioni di pagamento: demagogia e populismo?

Nino Cerruto smallNei giorni scorsi abbiamo appreso da giornali e tv che il Sindaco Abbate ha sospeso le ingiunzioni di pagamento relative agli anni
pregressi della TARSU.
Se vogliamo astenerci dal dare valutazioni definitive in considerazione della brevità di tempo trascorso dall’insediamento del nuovo sindaco, non possiamo non rilevare alcuni elementi che potrebbero rivelarsi indicatori di un modo di procedere.

Perchè avvertiamo rischi di demagogia e populismo?

L’atto appare demagogico in quanto non aggiunge nulla a ciò che è già nelle facoltà degli uffici preposti, i quali, hanno le competenze per annullare le ingiunzioni relative a pagamenti non dovuti e, dinanzi a situazioni di difficoltà economica dell’utente, hanno mandato per rateizzare l’importo anche sino a 24 mesi.

Letto 74814 volte

Distribuzione compostiere comune di Modica

L’assessorato all’Ecologia del Comune di Modica metterà a disposizione dei cittadini, che ne facciano richiesta all’ufficio ecologia, 750 compostiere. I requisiti per venirne in possesso sono quelli di essere residente nel territorio del Comune, deve possedere un giardino o area privata idonea alla collocazione di una compostiera e deve essere in regola con i pagamenti della TARSU.
I cittadini che aderiranno all’iniziativa potranno beneficiare di una riduzione del 10% annuo sulla Tarsu.

Tutti i dettagli e i moduli sono recuperabili sul sito del Comune di Modica cliccando su questo link:

http://www.comune.modica.gov.it/content/avviso-pubblico-distribuzione-compostiere-domestiche

Letto 41537 volte

Consiglio comunale del 28 dicembre 2009 – Resoconto del consigliere Cerruto

Consiglio comunale del 28 dicembre 2009 – Resoconto del consigliere Cerruto

Nino Cerruto
Nino Cerruto

Come penso ormai tutti sanno nella seduta del 28/12/2009 il Presidente del Consiglio, Dott. Paolo Garofalo, dopo l’ennesima provocazione del Consigliere Gerratana (PDL), ha rassegnato le dimissioni dalla carica ricoperta.
La seduta si è conclusa con un nulla di fatto.
I primi punti ad essere trattati sono quelli richiesti dall’opposizione con il Consigliere Carpenzano primo firmatario. Il primo riguarda la mancata attivazione dell’acquedotto di Zappulla ed il secondo le proposte di modifica al regolamento TARSU. Nonostante i consiglieri proponenti da oltre 10 anni esercitano questa carica, non hanno depositato alcuna documentazione presso l’ufficio di Presidenza, così come previsto dal vigente regolamento, in modo da consentire a tutti i consiglieri di prenderne visione e trattare l’argomento con cognizione di causa.
Si è assistito, di conseguenza, a 4 ore di discussione senza giungere ad alcuna determinazione  e alla fine si è avuta l’impressione che i proponenti non avessero ancora le idee chiare sull’argomento. Nonostante questa mancanza il Presidente consente la trattazione del 1° punto assimilandola ad una interrogazione allargata, anche se in questa seduta non erano previste interrogazioni: l’assessore ai Lavori Pubblici risponde che una delle principali cause della mancata attivazione dell’acquedotto deriva dal mancato allaccio alla rete elettrica. Il Comune di Modica risulta infatti essere il comune d’Italia più indebitato con l’Enel, la quale esercita, quindi, azioni ostruzionistiche per costringere l’ente a pagare.…

Letto 21431 volte

Domande di sgravio tassa RSU. Si riaprono i termini

Tratto da:
http://www.comune.modica.rg.it/newsreader.asp?id=523

Ufficio Stampa

pagare tutti x pagare menoSu disposizione del Sindaco, il dirigente dell’ufficio Tributi del Comune ha riaperto, per quanti non abbiano prodotto e inoltrato domanda entro la data prevista, i termini sino al 31 dicembre 2009 per la presentazione delle istanze al fine di ottenere gli sgravi fiscali per il pagamento della tassa RSU, anno 2009, a beneficio delle seguenti categorie di persone: • per abitazioni occupate da almeno un coniuge in età superiore a 70 anni, che dichiara di possedere solo reddito da pensione oltre all’abitazione principale ed in ogni caso con un reddito ISEE non superiore a 9.000 euro: tariffa ridotta del 50% ( art. 11 del regolamento); • abitazioni occupate da nuclei familiari in cui vi sia la presenza di persona diversamente abile, riduzione della tariffa del 30% se si verificano le seguenti condizioni: persona non autosufficiente con necessità di assistenza continua;certificazione rilasciata dalla Ausl locale o autocertificazione attestante le condizioni di cui sopra ( punto A art. 11 /bis del regolamento); • famiglie con reddito ISEE complessivo non superiore ad euro 9.000,00: riduzione del 30% della tariffa ( punto B dell’art. 11/bis del regolamento).

Modica lì 27 ottobre 2009

Letto 21921 volte

Nuovo regolamento TARSU Modica. Differenze rispetto al vecchio

pagare tutti x pagare menoArticoli del nuovo regolamento TARSU, approvato dal Consiglio Comunale con delibera n. 29 del 6/4/2009, relativi a riduzioni, esenzioni ed agevolazioni che modificano il vecchio regolamento.

ART. 9
RIDUZIONI DI TARIFFE PER PARTICOLARI CONDIZIONI DI USO

Sono previste le seguenti riduzioni:
a)tariffa ridotta del 30% per abitazioni con unico occupante;
b)tariffa ridotta del 30% per abitazioni, locali commerciali ed aree scoperte tenuti a disposizione per uso stagionale od altro uso limitato e discontinuo, a condizione che tale destinazione sia specificata nella denuncia originaria o di variazione indicando l’abitazione di residenza, l’abitazione principale, la destinazione d’uso e i locali commerciali dichiarando espressamente di non voler cedere l’alloggio in locazione o in comodato, salvo accertamento da parte del Comune;
c)tariffa ridotta del 30% per utenti che risiedono od abbiano la dimora, per più di sei mesi l’anno, in località fuori dal territorio nazionale;
d)per gli esercizi commerciali operanti per tutto l’anno a Marina di Modica si applica la riduzione nella misura del 50%.

Le riduzioni tariffarie sono applicate sulla base degli elementi e dei dati contenuti nella denuncia originaria, integrativa o di variazione, con effetto dall’anno successivo.
Il contribuente è tenuto a comunicare entro il 20 gennaio il venir meno delle condizioni per l’attribuzione delle agevolazioni; in difetto si provvede al recupero del tributo a decorrere dall’anno successivo a quello di denuncia dell’uso che ha dato luogo alla riduzione tariffaria, con l’applicazione delle sanzioni previste per l’omessa denuncia di variazione.

(Nel vecchio regolamento la riduzioni dei punti a-b e c era di 1/3. Non era presente la riduzione per gli esercizi commerciali di Marina di Modica)…

Letto 21046 volte

Consiglio comunale 06 aprile ore 19

Informiamo che Lunedì 6 aprile alle ore 19 si terrà il consiglio comunale.

Lunedì sarà il giorno dell’insediamento di Giorgio Zaccaria che subentra al posto di Massimiliano Baglieri a seguito di sentenza del TAR di Catania.

Verrà rivisto il regolamento sulla TARSU, infatti il regolamento attuale N216/95 verrà modificato e integrato.

Verrà discussa una variante al progetto di costruzione di un albergo i contrada Gisirella (zona ponte Guerrieri, vicino Mobile Terranova). Il progetto fu approvato durante l’amministrazione Torchi e fu duramente criticato dal Centro Sinistra perchè la costruzione risultava troppo alta. L’allora sindaco Torchi prese impegni al fine di ridurre i livelli e svilupparlo in larghezza. La variante consiste quindi nella riduzione dei piani.  Ditta Beauty Relax.

Approvazione piano di lottizzazione in c.da San Filippo. Ditta Candiano Giovanni ed altri.

Approvazione progetto di variante al progetto di cui alla delibera 37/2007 finalizzata alla realizzazione di un impianto produttivo da adibire a usi commerciali. La ditta è Il Quadrante.

L.r. 10 /00 art. 37, comma 6. Approvazione variante al P.r.g. finalizzata alla realizzazione di un impianto produttivo da adibire a centro benessere. Ditta Modica-Barone.

Proposta o.d.g. su video sorveglianza zona industriale presentata dal consigliere Vito D’Antona.

Proposta o.d.g. chiusura scali merci Ragusa e Comiso presentata dal consigliere Vito D’Antona.

Proposta o.d.g. su situazione finanziaria presentata dal consigliere Vito D’Antona.

Proposta o.d.g. ripianamento posizione INPS presentata dal consigliere Paolo Nigro e altri.

Proposta o.d.g.  adozione della carta europea della partecipazione dei giovani alla vita comunale e regionale presentata dal consigliere Diego Mandolfo.

Proposta O.d.g. servizio urgenza emergenze sanitarie 118 presentata dal consigliere Cavallino.

Letto 17598 volte